Piani di prelievo

Per gestire correttamente la “risorsa” fauna occorre dotarsi di strumenti che consentano un prelievo sostenibile: i piani di prelievo selettivo dei ruminanti selvatici. Essi vengono predisposti annualmente per le diverse specie presenti all’interno dei diversi distretti/settori in cui è diviso il comprensorio. L’obiettivo di questa pianificazione è, come detto, di individuare un prelievo che consenta da un lato l’esercizio dell’attività venatoria, ma dall’altro garantisca la tutela e la conservazione del patrimonio faunistico che è un bene comune della collettività. Proprio per questo motivo la valutazione dei risultati ottenuti dai piani redatti è un importante momento di valutazione complessiva delle popolazioni gestite e della bontà delle scelte gestionali adottate.

RIEPILOGO ABBATTIMENTI AL 28/09/2020

RIEPILOGO ABBATTIMENTI GIORNATA DEL 28/09/2020